sabato 13 agosto 2016

Study with me #1

Buongiorno a tutti, ragazzi e ragazze. 
Come stanno procedendo le vostre vacanze? 
 No, aspettate... vacanze? Cosa sono esattamente? Aspettate che le cerco su Wikipedia! 
A parte gli scherzi, come spiegavo nell'ultimo post sono molto indaffarata con l'università e quindi per quest'anno le vacanze estive sono un lontano sogno, anzi un'utopia più che altro.
Sul gruppo su facebook e nella pagina facebook (ragazzi, vi rimando qui a destra per il link) del blog avevo posto un sondaggio relativamente al fatto di affrontare anche altri tipi di argomenti oltre ai libri qui su "Who is Charlie?". 
Personalmente a me piace molto come idea, quindi non vedo perchè no!
Partiamo da oggi con uno "Study with me", che comincia con un form, ma che potrebbe andare via via a modificarsi nel corso del tempo.


Oggi vi parlerò un po' in generale di cosa sto facendo in questo momento (sì, sto scrivendo questo post al posto di studiare, brava, brava).


Partiamo dal PC. Lo uso per un sacco di cose. 
Sbirciare di tanto in tanto sui social network.
Lo uso per verificare che i prof non mi cambino le date
 degli esami all'ultimo. Sì, è già successo.
Ho poi scoperto un'applicazione di Google Chrome, chiamata Momentum.
E' la schermata della foto. Vi spiegherò poi in un futuro post come funziona
e perchè secondo me è davvero utile. 


 In questo preciso momento sto leggendo e sottolineando il 
libro di testo per uno degli esami che dovrò affrontare a settembre.
Dopo averlo terminato farò gli schemi sul quaderno (anche di questo
ne parleremo in un altro post).
I miei strumenti principali in questa fase di lettura e sottolineatura sono:
- matita (ovvio, no?)
- gomma (come sopra)
- temperamatite (credo sia inutile spiegare il perchè)
- righello (altrimenti faccio le linee storte 
peggio dell'architetto della Torre di Pisa)
- penna (per i post-it)
- evidenziatori di tre colori (rosa per i titoli dei capitoli, 
arancione per i titoli dei paragrafi, giallo per le cose
da non dimenticare assolutamente)


 Utilizzo anche i pastelli o matite colorate che dir si voglia,
soprattutto quando ci sono degli elenchi puntati, così ogni "punto"
è ben definito (mi rendo conto che mi sono un'attimo inalberata
nella spiegazione). 
Li utilizzo anche per i nomi degli autori, le date e per evidenziare
alcuni schemi presenti nel libro. 


 Questa non necessita di spiegazione, ma speravo di fare 
una foto artistica senza successo. No, io e la fotografia non 
andiamo d'accordo, per niente.


Ecco un esempio di pagina sottolineata del libro che sto studiando adesso.
Esame di Iconologia e iconografia, per chi se lo stesse chiedendo (tipo nessuno).


Alcune volte utilizzo anche i post-it per fare dei brevi schemi
riassuntivi di ciò che leggo, così che l'informazione mi rimanga più fissa in testa.


Ragazzi, ovviamente non può mancare un mitico succo di frutta Yoga!
No, non mi pagano per fargli pubblicità (visto l'andazzo di molti youtuber ultimamente
meglio specificarlo!)
In realtà d'inverno bevo litri e litri di the caldo o tisane, d'estate invece mi disseto
(sentite che termini alti) con succhi di frutta, acqua fredda o detox.


Per oggi è tutto miei cari, spero che il post vi sia piaciuto, che possiate trovarlo interessante e fatemi sapere voi invece che materiali usate per studiare!
Un bacio,
Charlie.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento a noi farebbe molto piacere :)