sabato 30 luglio 2011

In my mailbox #9.

Ciao cari!
Questo è l'ultimo sabato che passo a casa, lunedì parto e torno a fine agosto; già, farò una vacanza molto, ma molto lunga; in ogni caso avrò il laptop e quindi il blog non subirà pause o cambiamenti. E' vero, sono in ferie, ma i libri mi seguiranno anche al mare. 

Ora però parliamo della rubrica di oggi, "In my mailbox".


"In my mailbox" è una rubrica ideata da Kristi, amministratrice del bellissimo blog The Story SirenQuesta rubrica avrà luogo ogni sabato e vi parlerò, di volta in volta, dei libri che ho ricevuto in dono da autori, case editrici, amici, parenti e quelli che ho acquistato.
Questa settimana i libri nella cassetta della posta sono stati tre; uno acquistato, uno vinto ad un giveaway e uno regalato (in realtà era di mio fratello ma lui odia leggere).

Ho acquistato mediante Mondolibri un libro uscito a febbraio, ma dalla trama decisamente interessante. So che fa parte di una saga (Le avventure del capitano Juan Cabrillo) e che questo è il quarto libro, ma credo che non sia necessario aver letto gli altri; ma vi saprò dire meglio una volta dopo che l'avrò letto.

La nave dei morti di Clive Cussler (Mondolibri)
All’inizio è solo un puntino sul radar della Oregon, la nave ipertecnologica capitanata da Juan Cabrillo, di ritorno da una missione top secret in Iran. Un puntino che segnala un’imbarcazione alla deriva. Eppure nessuno ha raccolto SOS. Cabrillo decide di vederci chiaro, ma nemmeno lui, che ha vissuto avventure di ogni genere, è pronto a ciò che lo aspetta. Il ponte della Golden Dawn è disseminato di cadaveri, così come la sala macchine, l’infermeria, il salone delle feste e ogni angolo dell’elegante nave da crociera. Il virus – se di virus si tratta – sembra aver colpito nel bel mezzo di una festa, visto che tutti i morti sono in eleganti abiti da sera. Chi – o che cosa – può aver causato un simile massacro? Per Cabrillo però non c’è da risolvere solo il terrificante mistero della nave dei morti. Il figlio del suo vice Max Hanley è scomparso dopo essere stato plagiato dai responsivisti, una setta che predica la sterilizzazione dei propri membri per risolvere il problema della sovrappopolazione sulla Terra. E forse il fatto che a bordo della Golden Dawn si stesse svolgendo una loro convention non è un caso... Quello che aspetta gli eroi della Oregon, questa volta, è davvero un orrore senza fine.

Il blog Reading at Tiffany's aveva indetto un giveaway con in palio una copia di un libro che desideravo con tutto il mio cuore e... l'ho vinto! Ringrazio le blogger e la Fanucci Editore che ha messo a disposizione il libro. Anche questo fa parte di una saga.


Destiny di Maggie Stiefvater (Fanucci Editore, €16.00) 
 
Nuala è in parte una musa, in parte un vampiro con capacità psichiche. Se la libertà di cantare, scrivere o creare le è negata, il suo marchio è inconfondibile: ha alle spalle una scia di brillanti poeti, musicisti e artisti morti tragicamente giovani. Ogni tredici ad Halloween brucia in un falò e rinasce dalle sue ceneri senza alcun ricordo, tranne quello che riguarda il momento della sua morte. James è il migliore suonatore di cornamusa nello Stato della Virginia, e probabilmente il più giovane e bello: è questo ciò che pensa di lui Nuala. Ma James, estremamente convinto delle sue capacità e innamorato di un’altra ragazza, rifiuta le attenzioni di Nuala. Lui è occupato con problemi più grandi: una figura enigmatica gli appare al tramonto mentre avvolge in una spirale Dee, la sua ragazza. Dee è al centro di un gioco mortale, e mentre James fatica a districare i fili aggrovigliati della storia, Nuala lo segue, convinta che lui le faccia da specchio e nella speranza che prima o poi il suo affetto venga ricambiato. Ma mentre James comincia a realizzare i suoi sentimenti per entrambe, Dee e Nuala stanno mutando, Halloween si avvicina, con i suoi fuochi e riti per i defunti, mortali sia per Nuala che per Dee… E James può salvare solo una delle due.




Ora veniamo all'ultimo libro di oggi. Me l'ha regalato mio fratello (o meglio mi ha chiesto se lo volevo oppure lo avrebbe venduto, bah!) e lui l'aveva acquistato per l'esame di terza media, infatti gli avevano dato dei libri da leggere, che alla fine lui non ha letto perché l'insegnante ha detto che alla fine non li avrebbero chiesti. Morale della favola: io con un libro in più.


Il bambino con il pigiama a righe di John Boyne (BUR, €10.00)
 
Non è facile descrivere questa storia in poche parole.
Meglio non farlo, allora.
Meglio se cominciate a leggere senza sapere nulla di più.


Se cominciate a leggere questo libro, farete un viaggio con un bambino di nove anni che si chiama Bruno. (Ma questo non è un libro per bambini di nove anni.) E presto o tardi arriverete con Bruno davanti a un recinto. Recinti come questo esistono in tutto il mondo. Speriamo che voi non dobbiate mai trovarvi davanti a un recinto del genere.



Per me questo è tutto e voi? Cosa avete ricevuto/comprato questa settimana? Se avete un blog lasciate pure nei commenti il link alla vostra "In my mailbox".
Ciao,
Charlie.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)