sabato 6 agosto 2011

In my mailbox #10.

Salve a tutti!
Oggi mi occupo io, Giav93, della rubrica ideata da Kristi, amministratrice del fantastico blog The Story Siren. Ogni sabato io e Charlie vi parleremo dei libri acquistati, vinti, ricevuti da amici e parenti o da case editrici.


Questa settimana ci è toccato svuotare le tasche, perchè sia io che la mia compagna blogger abbiamo comprato due libri a testa.
Per quanto riguarda me, sono passata alla Mondadori, dove ho acquistato anche una copia di un libro da me già letto recentemente da regalare a una mia amica, ma non vi rivelo quale temendo che lo legga!
Per me ho preso i due seguenti, entrambi primi capitoli di una trilogia. Il primo lo sto già leggendo, il secondo mi è stato consigliato fortemente da amiche di forum, appassionate come me della saga della Clare, "Shadowhunters":

Delirium di Lauren Oliver (Piemme Freeway, €18.00)


Nel futuro in cui vive Lena, l’amore è una malattia, causa presunta di guerre, follia e ribellione. È per questo che gli scienziati sottopongono tutti coloro che compiono diciotto anni a un’operazione che li priva della possibilità di innamorarsi.
Lena non vede l’ora di essere “curata”, smettendo così di temere di ammalarsi e cominciare la vita serena che è stata decisa per lei. Ma mancano novantacinque giorni all’operazione e, mentre viene sottoposta a tutti gli esami necessari a Lena capital’impensabile. Si infetta: si innamora di Alex. E questo sentimento è come ritornare a vivere, in una società di automi che non conosce passione, ma nemmeno affetto e comprensione, Lena scoprirà l’importanza di scegliere chi si vuole diventare e con chi si vuole passare il resto della propria vita…


Hunger Games di Suzanne Collins (Mondadori, €17.00)


Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a
morte. È il giorno dell'es
trazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell'Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei
minatori, quello che gli Hunger Games li
ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto
di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c'è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c'è spazio per l'amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Ecco invece i due acquisti della nostra Charlie:

Anima nera di Eve Silver (Harlequin Mondadori, €5.40)

Fredda e calcolatrice, la bellissima Naphré ha venduto la propria anima a un demone che si avvale dei suoi servigi come sicario. L'ultima cosa che si aspetta è che un mietitore d'anime le dia la caccia, eppure Alastor Krayl, figlio di uno dei più potenti signori degli Inferi, non le dà tregua. È convinto che lei sia in possesso di preziose informazioni sulla morte di suo fratello Lokhan, ma Naphré non può fidarsi di nessuno, meno che mai di un seducente mietitore d'anime che le fa ribollire il sangue. E, così, combattuta tra dovere e desiderio, lotta disperatamente per proteggere i propri segreti. Anche se vorrebbe soltanto arrendersi alla passione...





Le paure di Sophie di Kim Lawrence (Harlequin Mondadori, €3.10)

Sinonimo di stile, fascino e ora anche scandalo, le sorelle Balfour, ultime eredi dell'antica dinastia, adesso hanno una bella lezione da imparare...
Tutte le giovani Balfour sono belle, eleganti e sofisticate... tranne Sophie. Convinta di essere il brutto anatroccolo della famiglia, vive praticamente rinchiusa in casa, ma suo padre Oscar, stanco di vederla rifuggire in quel modo la vita sociale, decide di procurarle un impiego che la aiuti a recuperare un po' di fiducia in se stessa. E lavorare per il bellissimo Marco Speranza si dimostra essere una vera e propria rivelazione per lei. La ragazza è certa di non essere abbastanza bella per ambire alle attenzioni del ricco e affascinante siciliano, tuttavia Marco sembra davvero intenzionato a sedurla.



Questo è tutto per quanto ci riguarda per oggi. Voi cosa avete trovato nella vostra cassetta della posta? Fateci sapere!
A presto, 
Giav

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)