domenica 7 agosto 2011

Recensione: Le streghe di East End.

Salve a tutti.
Giusto ora ho terminato di leggere un libro uscito non da molto per la Leggereditore. L'autrice, Melissa De La Cruz, è molto apprezzata per la sua saga dei "Sangue Blu" che, devo confessare, non ho ancora letto, ma è in wishlist. Ma ora veniamo a parlare di questo libro.


Titolo: Le streghe di East End.
Autrice: Melissa De La Cruz
Editore: Leggereditore
Pagine: 294
Prezzo: 10.00 € (€5.00 fino al 31 agosto)

A volte la vita è fatta di pura magia... a volte c’è solo una possibilità per ristabilire i fragili equilibri fra il bene e il male. E ora tutto dipende dalle Beauchamp. È settembre e le tre donne si sono da poco trasferite a North Hampton. Sulla cittadina sembra regnare la calma; tuttavia, quando la comunità viene sconvolta da morti e scomparse misteriose, e gli occhi di tutti sono su di loro, dovranno decidere da che parte stare e riprendere in mano il loro destino. Da secoli hanno rinunciato ai propri poteri: Joanna può resuscitare i morti, Ingrid prevede il futuro, e Freya ha una pozione magica per ogni pena d’amore. Ora il tempo stringe, ed è giunto il momento di recuperarli... Fra misteri, forze oscure da placare, sensualità e vero amore, si muove questa avventura dal ritmo incessante e irresistibile. 

RECENSIONE
Innanzitutto voglio dirvi che se volete leggere i primi capitoli di questo libro andate qui, sono sicura che ve ne innamorerete. Anzi, scommetto che vi basta solo il book trailer.



"Un successo assicurato!" Kelley Armstrong.

Tre donne, le Beauchamp. Joanna, la madre dai capelli grigi con la passione per la pittura dei muri; Ingrid, la bibliotecaria dai vestiti dai colori scuri e dallo chignon severo; Freya, la barista sexy che non sbaglia mai in cucina. Una madre con due figlie, una famiglia come tante, se non fosse che queste donne hanno dei poteri speciali, infatti la prima può resuscitare i morti, la seconda riesce a vedere la linea della vita e la seconda percepisce i sentimenti e tutto ciò che riguarda l'amore. Streghe? Sì, ma non esattamente. Joanna, Ingrid e Freya sono delle dee costrette sulla terra a comportarsi come persone normali, come comuni esseri umani per una restrizione a cui sono state costrette secoli e secoli fa a causa di un incidente che aveva provocato danni gravissimi. 
Il libro inizia parlando della festa di fidanzamento di Freya e Branford "Bran" Gardiner, dove la ragazza conosce il fratello del suo fidanzato, Killian, i due si appartano nel bagno insieme e trascorrono un momento di passione folle. Questo è l'inizio di tutto. Dopo questo avvenimento accadono vari incidenti: una strana sostanza inquina l'acqua del mare, due persone aggredite, morti misteriose, strani furti... Le tre donne saranno invischiate in tutto ciò e uscirne non ne sarà facile. Antichi nemici torneranno a dare loro dei problemi e la polizia mortale sembrerà accusarle di ogni cosa. Riusciranno le Beauchamp a risolvere tutti i problemi, sia i loro sia quelli che stanno danneggiando la loro comunità?


Come ho già scritto di questa autrice non avevo letto ancora niente, ma il suo modo di scrivere e di raccontare i fatti mi piace; è chiara, semplice e lineare; anche le parti piccanti non sono lunghe, sono esplicite certo, ma hanno un limite. L'unica cosa che non mi è piaciuta è stato il ritmo della narrazione: mi è sembrato che la parte finale, quella decisamente più piena di avvenimenti avventurosi, fosse troppo compressa; o forse è stata la parte iniziale ad essere partita un po' a rilento, non saprei. In ogni caso il giudizio su questo libro è positivo e sicuramente aspetto il seguito, visto che nella fine di questo libro, oltre ad esserci la soluzione di ogni mistero, c'è la chiara intenzione di una continuazione.

Voto: 7 e mezzo/10.


Charlie.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)