martedì 6 settembre 2011

Teaser Tuesdays #8.

Buongiorno a tutti!
Ogni martedì in questo blog ha luogo una rubrica proveniente dal blog d'oltreoceano Should Be Reading. E' un gioco davvero bello e può ispirarvi a leggere nuovi libri. La rubrica consiste nei seguenti punti:

  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Aprilo a una pagina a caso
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
  • Fai attenzione a non scrivere spoilers!
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.
Oggi ci sarò solo io (Charlie) a inserire il teaser poiché Giav è partita per qualche giorno, ma tornerà presto, promesso!


Questa settimana il mio teaser è:


"Tutto è iniziato in modo molto semplice. Io e Serana ci eravamo spinte al limitare del Boscoverde, in cerca di svago. Ragazzi malati d'amore vagavano laggiù, giovinetti con gli occhi tristi e le unghie sporche.
Gli uomini che vi trovavamo talvolta erano rudi, ma a quel tempo la nostra magia era abbastanza forte da trasformare quei satiri bifolchi in docili compagni di giochi. Allora eravamo belle. I nostri corpi erano sinuosi e ardenti, la pelle aveva il profumo del caprifoglio e il polline d'ambra ci ricopriva le spalle. Le api baciavano le nostre labbra, vermiglie come semi di melograno."


"Il diario delle fate" di Jane Yolen e Midori Snyder (Newton Compton).



E voi, qual è il vostro teaser? Forza, scrivetelo nei commenti!


Charlie



1 commento:

  1. il mio Teaser Tuesday sarà estratto dal libro "Tre settimane, un mondo" di Nicholas Sparks.

    "Anche papà aveva un debole per i dolci. Teneva sempre una scatola di biscotti al cioccolato, ma sapendo com'eravamo fatti, la nascondeva nel suo studio. Noi allora rovistavamo dappertutto per trovarli. Di solito ci riuscivamo nel di giro di pochi minuti e ne rubavamo solo un paio, in modo che non si accorgesse che mancavano. Poi tornavamo ad attingere una seconda e terza volta, sistemando i biscotti restanti nella speranza che la scatola sembrasse intatta. Quando lui rincasava, ne rimanevano solo un paio rotti. Con in mano la scatola aperta, fissava le briciole strabuzzando gli occhi. -Avvoltoi! I miei figli sono degli accoltoi! - gridava, mettendosi a cercare le chiavi. Poi saliva in macchina e andava al supermercato a comperare altri biscotti. Il giorno dopo, la ricerca ricominciava. Una volta scovata la scatola, non ci davamo pace finché non l'avevamo svuotata. - Avvoltoi! - lo sentivamo gridare - Siete un branco di d-nn-ti avvolti! - "

    -Crystal.

    RispondiElimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)