giovedì 6 ottobre 2011

Anteprima: La ladra della primavera.

Titolo: La ladra di primavera.Titolo originale: The Botticelli SecretAutrice: Marina FioratoCasa Editrice: NordPagine: 504Prezzo: 19.60€Uscita: 13 ottobre 2011

Firenze brilla come l'oro e odora di zolfo.
Firenze è bellissima e misteriosa.
Firenze custodisce un segreto e una maledizione. 

Firenze, 1482. L'affascinante cortigiana Luciana Vetra è furiosa: ha fatto da modella per il grande pittore Sandro Botticelli, ma lui, dopo essersi rifiutato di pagarla, l'ha addirittura cacciata dal suo studio. Determinata a vendicarsi, la giovane ruba uno dei disegni preparatori del dipinto - una grande tavola che avrà come titolo "La primavera" - e cerca di rivenderlo. Tuttavia non le ci vuole molto a capire di aver commesso un tragico errore: sembra infattti che alcuni uomini potenti e senza scrupoli siano disposti a tutto - anche a ucciderla - pur di recuperare quel disegno.
Disperata, Luciana chiede asilo presso la basilica di Santa Croce e viene accolta da Guido, un novizio che, incantano dalla sua bellezza, decide di aiutarla a fuggire. Consapevoli che soltanto svelando il mistero del quadro avranno salva la vita, i due intraprendono allora un viaggio che li porterà da Napoli a Pisa, da Roma a Venezia, tra nobili e assassini, pericoli e agguati, complotti e tradimenti. Scopriranno che, nell'allegoria della Primavera, si nasconde un messaggio in codice per un gruppo di cospiratori che vogliono cambiare il futuro dell'Italia...

L'AUTRICE
MARINA FIORATO è nata a Manchester da una famiglia di origini veneziane. Dopo essersi laureata in Storia a Oxford, ha proseguito gli studi proprio a Venezia, città che l’ha incantata al punto di celebrarvi il matrimonio col regista inglese Sacha Bennett. Prima di dedicarsi a tempo pieno alla narrativa, ha lavorato come illustratrice, critica cinematografica e attrice. Attualmente vive a Londra con il marito e i due figli. 

A me questo libro ispira un sacco, forse perchè amo il dipinto "La primavera" del grande Sandro Botticelli, voi che dite?

Charlie.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)