martedì 18 ottobre 2011

Novità GREMESE autunno 2011‏

In libreria dal 28 Ottobre per Gremese Editore:

Figlio di Hamas. Dall’Intifada ai servizi segreti israeliani


Mosab Hassan Yousef

In collaborazione con Ron Brackin

pp. 272 - € 16,00

La storia vera del figlio di Hassan Yousef, fondatore di Hamas, che per rifiuto della violenza ha tradito l’organizzazione palestinese dal suo interno, rivelando segreti e piani terroristici e proponendo una scelta di pace, rischiando la sua vita e quella dei suoi familiari.

Tradotto in Francia, Germania, Russia e Giappone, ha venduto centinaia di migliaia di copie nel mondo.

“…Più incendiario di una bomba” – GQ Magazine

“Gli avvenimenti narrati in questo libro sono i miei ricordi più nitidi, districati da quel groviglio che è stata la mia vita nei territori occupati da Israele e tessuti insieme, così come si presentavano, in modo consecutivo o simultaneo.

Per ragioni di prudenza ho intenzionalmente omesso molti dettagli relativi a operazioni riservate condotte dallo Shin Bet, il servizio di sicurezza israeliano, e posso confermare che le informazioni rivelate in questo libro non compromettono in alcun modo l’attuale guerra globale contro il terrorismo, in cui Israele esercita un ruolo primario.

Infine, Figlio di Hamas – come il Medio Oriente – è una storia in continua evoluzione. Per questo vi invito a mantenere i contatti, visitando il mio blog all’indirizzo http://www.sonofhamas.com, in cui troverete i miei commenti sugli avvenimenti più recenti. Sarete aggiornati anche su ciò che Dio deciderà di fare della mia famiglia, del mio libro e di me”.

Mosab Hassan Yousef

Mosab Hassan Yousef è nato a Ramallah, Cisgiordania, nel 1978. Suo padre è uno dei membri fondatori di Hamas. Ex membro attivo del movimento, Mosab è stato più volte arrestato dallo Shin Bet e sottoposto a terribili torture. Vive in USA come rifugiato politico.

Ron Brackin, giornalista, è stato a Ramallah, Gaza e a Gerusalemme nel periodo della seconda Intifada. Già addetto stampa del Congresso a Washington, collabora oggi con numerose reti televisive e testate, tra cui USA TODAY e WASHINGTON TIMES.

“E’ un page turner degno di un grande thriller… Sia che si sia d’accordo con lui o meno, merita di essere ascoltato” Forbes

“Un libro che ha fatto traballare il Medio Oriente” Wall Street Journal Weekend Interview

“Un libro in salsa thriller, la storia di un cammino spirituale che tenta di dare una spiegazione a ciò che lui dice “impossibile da immaginare”. Wall Street Journal

*****************************************************************************************************************

Per gli amanti dei Beatles invece è in uscita, sempre per Gremese Editore:

Help! Tutte le canzoni e gli album che i Beatles hanno realizzato con altri musicisti 1961-2011

Help! Tutte le canzoni e gli album che i Beatles hanno realizzato con altri musicisti


Vincenzo Oliva

Collana: I FLAP

pp. 352 € 18,00

ISBN 978-88-8440-695-8


In occasione dei prossimi 50 anni dalla pubblicazione di Love Me Do, primo 45 giri dei Beatles, una ricerca completa durata vent’anni sulle collaborazioni dei Fab Four con artisti e musicisti che svela curiosità e stranezze della storia del gruppo londinese

Cosa hanno a che fare con i Beatles Bob Dylan, Harry Nilsson, David Bowie, Elton John, Rod Stewart, Eric Clapton? La celebre rivalità tra Beatles e Rolling Stones era vera o solo presunta? Come ebbe inizio la carriera di James Taylor e in quali dischi usciti per la Apple ha suonato uno o più Beatles?

Help! non è l’ennesimo libro sui Fab Four, ma la prima e più completa ricerca, frutto di un lavoro durato oltre vent’anni, sulle loro collaborazioni con altri musicisti: insieme o da soli, John, Paul, George e Ringo, infatti, sono stati spesso ospiti in dischi di altri artisti in qualità di autori, musicisti, cantanti, arrangiatori o produttori.

Il libro ripercorre cinquant’anni di collaborazioni, dal 1961 a oggi: il racconto

non si ferma agli anni Sessanta o Settanta, si incontrano nomi attuali e imprevedibili, dal semisconosciuto gruppo indie dei Rubyhorse alle superstar di oggi come gli Oasis, dal supergruppo dei Traveling Wilburys fino a personaggi inaspettati quali gli attori Eddie Murphy e Steve Martin, per un totale di oltre 300 artisti coinvolti.

A corredo, un ricco apparato che comprende la discografia dettagliata di tutti i dischi, in vinile e cd, che vedono la presenza di uno o più Beatles accreditata ufficialmente e non, oppure nascosta da pseudonimo.

VINCENZO OLIVA, appassionato cultore dei Beatles, negli anni ha raccolto una notevole collezione che abbraccia varie prospettive della musica dei Quattro, insieme e da soli, sfociata nell’imponente ricerca dei dischi oggetto del presente volume. Ha collaborato con diverse riviste musicali come Jam, Fun House, Sonar e a fanzine dedicate ai Beatles. Ha pubblicato il libro Paul McCartney 1970-2003: dischi e misteri dopo i Beatles (Editori Riuniti, 2003), ha curato la traduzione dei testi per Le canzoni di John Lennon (Editori Riuniti, 2000) e ha partecipato al celebrativo Paul McCartney a Napoli – 5 giugno 1991 (New Media Press, 2011). Tra i suoi hobby c’è quello di suonare il basso,possibilmente, of course, in canzoni dei Beatles.

*****************************************************************************************************************

Per gli amanti del cinema, ancora:

Il cinema spagnolo. I 250 migliori film della cinematografia spagnola e latino-americana, dall’avvento del sonoro a oggi

Antxon Salvador

Collana: GLI ALBUM

pp. 280 circa 600 foto in b/n e a colori - € 39,00

ISBN 978-88-8440-686-6

In libreria: 28 ottobre

Almodóvar, Amenábar, Buñuel, ma non solo: un volume che ha il merito di farci conoscere, accanto alle produzioni di celebri maestri internazionali, altri cineasti, storie e generi cinematografici che – sebbene quasi o del tutto sconosciuti da noi – nei loro paesi di origine hanno trascinato nelle sale milioni di spettatori, consacrato attori e attrici di talento, rispecchiato sommovimenti politici dalle ripercussioni planetarie, conquistato premi in prestigiose rassegne e non di rado influenzato stili e temi dei grandi registi americani ed europei. Una rassegna che, scheda dopo scheda, racconta e sintetizza – per la prima volta in modo così organico – tutto il meglio della cinematografia in lingua spagnola, affiancando film a vocazione “commerciale” e pellicole “difficili”, realizzazioni dei registi più acclamati e opere d’esordio di giovani promesse del cinema messicano o uruguayano, pellicole distribuite in Italia e non. Quello che ne esce non è solo una somma di informazioni, di immagini e di nomi: è un quadro d’insieme culturale e artistico di eccezionale vastità, che illumina opere e autori poco noti e insieme arricchisce di senso molti dei film spagnoli che più abbiamo amato, da L’angelo sterminatore a Tutto su mia madre, da Il labirinto del fauno a The Orphanage, da Amores perros a Il mare dentro.

Antxon Salvador Castiella è nato a Pamplona nel 1966 e vive a Barcellona dal 1985. Disegnatore industriale per la Scuola Elisava di Barcellona. Direttore di immagine di Tresserra Collection (dal 1996 a oggi). Contemporaneamente è stato direttore artistico della rivista Section (monografie di architettura, Gustavo Gili, 1997-1999). È anche autore di due sceneggiature per il cinema: Polaroids (2000) e Uno ladra, dos muerden (2005). Ha collaborato come analista di sceneggiatura per la casa di produzione la Notro Films (associata a Manga Films). Scrive di critica cinematografica sulla rivista Art&Co (pubblicata dalla Fiera di Arte contemporanea ARCO di Madrid).


Giav

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)