giovedì 12 gennaio 2012

Anteprime: "Damned" e "La memoria del peccato"

Ciao a tutti!
Volete leggere qualche interessantissima anteprima? Ecco a voi i consigli per gli acquisti!
Ne approfitto per ricordarvi che oggi esce per la Nord "Se fosse per sempre" di Tara Hudson, libro che sto attualmente leggendo: davvero dolce la parte iniziale, ma per ora non voglio sbilanciarmi troppo.


Titolo: La memoria del peccato 
Autore: Michale Cordy
Casa editrice: Nord 
Pagine: 468
Prezzo: € 19,60



SINESTESIA. Dal greco synáisthìsis: «sensazione, percezione simultanea».

Fenomeno per cui una sensazione corrispondente a un dato senso viene associata a quella di un senso diverso (per esempio, un certo suono induce la sensazione di un determinato colore).

 L’hanno trovata in stato di shock. Non ricorda nulla, neppure il suo nome. Sa solo di essere entrata in quella stanza. Di aver toccato i terribili colori che uscivano dalle pareti. Di aver visto il suono della morte. Poi è svenuta. All’inizio, la polizia è convinta che lei stia delirando, poi però si rende conto che la ragazza sta fornendo loro informazioni molto importanti, preziosi tasselli grazie ai quali alcuni agenti ricostruiscono l’agghiacciante scena di un crimine. Avvenuto diversi mesi prima. Com’è possibile allora che la giovane ne sia appena stata testimone? Per cercare di far luce sul mistero, la sconosciuta viene affidata alle cure dello psichiatra forense Nathan Fox, il quale capisce subito di trovarsi di fronte a un fenomeno davvero sconvolgente: oltre a soffrire di una forma particolarmente acuta di sinestesia – una rarissima alterazione sensoriale –, la ragazza è anche in grado di rivivere i ricordi altrui. Le basta infatti guardare negli occhi una persona, o sfiorarle una mano, per avere libero accesso ai suoi più intimi segreti. Un dono che diventa una maledizione allorché qualcuno scopre che è proprio lei la chiave per fermare la catena di omicidi che sta sconvolgendo l’intera città. Qualcuno che ora è disposto a tutto pur di farla tacere per sempre. Qualcuno che costringerà Nathan Fox non solo ad affrontare i demoni che tormentano la sconosciuta, ma anche a fare i conti con un passato che lui stesso ha cercato disperatamente di dimenticare...

Michael Cordy è nato in Ghana nel 1962 e ha trascorso gran parte della sua infanzia tra Africa, India e Cipro. Si è trasferito ancora ragazzo in Inghilterra dove, dopo la laurea, ha lavorato come responsabile marketing per molte aziende prima di dedicarsi completamente al suo sogno di diventare romanziere. La memoria del male è il suo secondo romanzo a essere pubblicato in Italia dopo Il Manoscritto di Dio (Nord, 2008). Attualmente vive nei pressi di Londra con la moglie e la figlia. Il suo sito è www.michaelcordy.com




Titolo: Damned
Autore: Claudia Palumbo
Editore: Sperling e Kupfer
Pagine: 320
Prezzo: € 15,90
Uscita: 17 Gennaio

Quando Cathy, diciassette anni e qualche ciocca viola nei capelli, è costretta a trasferirsi da Napoli a Madenburg, in Germania, dove vive sua madre, le sembra la fine del mondo. Deve lasciare la band, il papà che adora, il mare della sua città e la sua migliore nonché unica amica, Sara. Quello che Cathy non sa è che nella cittadina alle soglie della Foresta Nera l’aspetta qualcosa che cambierà per sempre la sua vita… I gemelli Konstantin e Tristan von Schaden non sono solo due giovani e fascinosi cantanti rock emergenti con uno stuolo di fan innamorate; insieme con la loro eterea amica Engel, con cui formano un trio inseparabile, nascondono un segreto antichissimo e terribile, celato da sempre al mondo. Ciò che nessuno sa è che Cathy è una Prescelta, destinata a eliminare quelli che, come Konstantin, Tristan e Engel, vivono tra noi ma sono esseri senza tempo. Immortali. Vampiri che hanno smesso di cibarsi di sangue umano ma non per questo sono meno pericolosi. Perché sanno rubarti l’anima. Sarà l’amore a cambiare il destino di Cathy e dei due gemelli.

Un amore contrastato e maledetto, un amore impossibile come tutti gli amori più belli.



Claudia Palumbo è una giovane studentessa napoletana che ha scritto questo libro quando aveva solo 16 anni. 
È sempre stata una grande lettrice di Stephanie Mayer, Stephen King, Anne Rice e Bram Stoker e alla fine ha deciso di riscrivere la sua storia.
I primi lettori di questo libro sono stati proprio i suoi compagni di liceo, che ogni settimana si passavano di mano in mano un nuovo capitolo da leggere.



Giav

1 commento:

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)