mercoledì 1 febbraio 2012

Recensione: After; Tutti hanno qualche segreto

After

Autrice: Jessica Warman
Titolo originale: Between
Editore: Mondadori
Prezzo: 17.00
Pagine: 416
Genere: Ya, Thriller

Trama
Elizabeth Valchar
ha tutto quello che che si può desiderare: bellezza, popolarità, denaro, uno splendido fidanzato e una appagante famiglia. Tutto le appare conquistabile tra padre e amici pronti a realizzare ogni suo desiderio. Finchè, la notte del suo 18esimo compleanno, Elizabeth muore. Il suo fantasma ritrova il cadavere della sua vecchia se che galleggia in acqua, vicino allo yacht di famiglia che porta il suo nome. Terrorizzata non ricorda nulla di ciò che è accaduto e, per la verità, grossi buchi nella sua memoria le impediscono di ricostruire parte della sua vita. Al suo fianco si materializza Alex, unico altro "spirito" in quello che sembra un macabro incubo. Ma cos'è davvero accaduto quella notte? Perchè Elizabeth non è trapassata? Ma, soprattutto, è stato davvero un incidente?


Recensione
Elizabeth "Liz" Valchar è al contempo l'adolescente più invidiata e detestata di tutta la città. Nonostante alle spalle non abbia un passato felice a causa di un'infanzia completamente distrutta dalla prematura morte di sua madre, il suo presente è fiorente e sorridente. Il padre di Liz le regala frettolosamente una nuova famiglia sposandosi con la madre della miglior amica della ragazzina, Josie. E, da quel momento, Liz tenta di riempire il vuoto provocato dall'assenza della mamma e dall'affrettata decisione di suo padre, mantenendo il controllo su ogni parte della sua vita e riducendo il suo tempo a futili e materiali occupazioni. Lei è bella, una delle più ricche in città, una delle più desiderabili. Le appare tutto semplice, ogni suo sogno è a portata di mano, ogni sua aspettativa.
Ma allora perché è morta?
 
"Gli adolescenti, come tutti sanno, tendono a pensare di essere immortali."

In un primo momento la polizia ipotizza un incidente. La sera della morte di Liz, lei e i suoi amici erano sulla barca di famiglia a consumare alcool e droghe. Sembrerebbe proprio che la ragazza sia caduta in mare in seguito a un capogiro, eppure non tutti sono della stessa supposizione. E se, quello di Elizabeth, fosse stato un omicidio?
Abilmente la Warman ci trascina in un romanzo angosciante, stile CSI, dove i vari interrogativi aumentano ad ogni capitolo con nuove e spaventose scoperte. I pezzi del puzzle sono sparpagliati nella mente del lettore che non riesce a trovare un senno a tutto. Accompagna Liz nel suo percorso da "osservatrice" lo spirito di Alex Berg, un ragazzo ordinario morto in un incidente stradale quasi un anno prima. La figura di Alex piomba addosso alla protagonista, riempiendo le pagine del romanzo e il cuore di chi assiste alla vicenda in silenzio. Il suo personaggio rimane per molto un mistero così come i suoi atteggiamenti volubili fatti di sarcasmo, freddezza, distacco.

"Ho capito che la differenza tra il bene e il male è una questione spinosa."

Alex è l'altro lato della medaglia, l'alter ego di Liz. Loro due rappresentano gli opposti che combaciano a fatica. Alla bella e ricca ragazza si avvicina il ragazzo povero e anonimo che sembra conoscere molto più di ciò che lascia intendere.
Entrambi seguono la vita quotidiana della città, le indagini dello sceriffo, i dolori e i tormenti degli amici e del fidanzato di Liz. Nuovi segreti insorgono e vecchi vengono svelati in una rete di bugie e misfatti. E la vita di Liz non appare poi così perfetta. I problemi in famiglia, le incomprensioni, le invidie sono alquanto inspiegabili. Dopotutto cose le manca? Cosa le dovrebbe mancare?

"Il destino non esiste. Non esistono le anime gemelle. Ci sono soltanto dei morti innocenti."

La vita è un fenomeno più profondo e complesso di quello che sembra e la felicità non si compra con i soldi o un bel corpo. Spesso essere popolari non vuol dire essere amati.
Elizabeth si rivela essere una persona orribile in vita, con inimmaginabili scheletri nell'armadio e comportamenti immaturi e altezzosi. L'ombra di una ragazza viziata e superba convinta dell'esistenza di una gerarchia dove lei era al vertice. Ma se, socialmente parlando, la cima della piramide le spetta, così non è per il lato umano dell'esistenza. Liz non ha nulla di prezioso nel suo cuore e persino il suo fantasma si stupisce delle cose che è stata in grado di fare.
E nonostante ciò la vita di Liz si stava sgretolando ancora prima della morte, la sua essenza abbandonava lentamente il suo corpo che era limitato da pochi e ultimi gesti: Liz non faceva altro che correre, correre notte e giorno e dimagrire sempre di più. Un'ossessione, come quella di sua madre.

"Il carattere di una persona, capisco, non è mai bianco e nero, ma di tutte le sfumature del grigio."

I dilemmi aumentano, le domande faticano a trovare risposta, i particolari si rivelano fondamentali.
Ma quindi cosa è realmente accaduto quella terribile notte? Perché Alex è lì con lei, unico fantasma visibile e interagente con lei? Ma, soprattutto, chi è davvero Elizabeth Valchar?
Un libro emozionante, che tiene sulle spine, da leggere assolutamente se si è un amante del genere. O semplicemente se si ama il fantasy e le storie che riescono a trasmettere una continua tensione attraverso le abili mani di una grandissima scrittrice.

"Non è mai troppo tardi"




Voto: 9

effy



Note sull'autrice.
Jessica Warman è l’autrice di Where the Truth Lies e Breathless, entrambi incentrati su tematiche adolescenziali quali l’amore, l’amicizia, i rapporti genitori figli. Con Between, da noi tradotto in After, decide di passare al thriller paranormale, pur restando ben piantata nel mondo dei giovani.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)