venerdì 9 marzo 2012

L'immaginazione economica - Sylvia Nasar per Garzanti


Descrizione: Descrizione: C:\Users\FusMic\Documents\Simboli Garzanti\Garzanti Scritta Per SK.jpg
Dall’autrice del bestseller mondiale «A Beautiful Mind»

SYLVIA NASAR
L’immaginazione economica.
Da Marx e Marshall a Schumpeter e Keynes, da Samuelson Friedman ad Amartya Sen:
i geni che hanno creato l’economia moderna e hanno cambiato la storia del mondo
Descrizione: Descrizione: C:\Users\FusMic\Desktop\Nasar-Immaginazione.jpg
»Saggi« Pagine 622 – Euro 30,00
IN LIBRERIA DAL 22 MARZO

«Una storia dell’economia piena di carne, vita e calore. Merita un posto d’onore non solo negli scaffali di ogni economista ma anche sul comodino di ogni lettore.»
«The Economist»

«L’immaginazione economica riflette l’accuratezza della ricerca storiografica e l’eleganza della prosa della Nasar.»
«The Washington Post»

L’immaginazione economica racconta l’epopea dei paladini della «scienza triste», che sono riusciti a immaginare un mondo migliore: più prospero e più giusto per molti, se non (ancora) per tutti.
Sylvia Nasar è l’autrice del bestseller mondiale A Beautiful Mind, tradotto in trenta paesi, vincitore del National Book Critics Circle Award per la biografia, da cui e stato tratto l’omonimo pluripremiato film con Russell Crowe. È stata per anni la corrispondente economica del «New York Times» e attualmente insegna giornalismo economico alla Columbia Graduate School of Journalism. I suoi lavori sono stati pubblicati da testate prestigiose come il «New Yorker», «Vanity Fair USA», «Newsweek». L’immaginazione economica è il suo secondo saggio.


«Appassionante... un’ampia introduzione che offre un fondamentale spessore storico al dibattito sul futuro dell’economia.»

«Kirkus Reviews»


«Scritto quasi come un romanzo, rivolto anche a chi non sa nulla di economia, racconta la storia del capitalismo attraverso gli occhi di coloro che l’hanno inventato.»
«The Nation»

«Riesce a rendere questa vicenda appassionante anche per chi sa a malapena contare.»
«Library Journal»

Giav

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)