martedì 17 luglio 2012

"Se nessuno ti vuole bene, esisti veramente?" ("Il Principe", Cassandra Clare)

Salve a tutti,
scusate la mia lunga assenza, ma gli esami di stato mi hanno impedito di leggere e scrivervi, e per liberarmi di un po' di stress ho dovuto far passare dieci giorni. Ma adesso eccomi di nuovo qui per voi, a recensire l'ultimo libro uscito in Italia della Clare, che questa volta ha superato se stessa, a differenza di ciò che ho pensato dopo aver letto Città degli angeli caduti l'estate scorsa. 



Shadowhunters, le origini - Il principe
Cassandra Clare
titolo originale: Clockwork prince
editore: Mondadori

Trad. Raffaella Belletti
pagine: 472 
prezzo: 17,00 
uscita 5 giugno 2012
cod. 461672 Rilegato Novità

Nate, il fratello di Tessa, chiede alla sorella di lasciare New York e raggiungere Londra a causa della morte di una loro zia. Non appena Tessa raggiunge la Gran Bretagna viene rapita dalla setta delle Sorelle Oscure, ma uno Shadowhunters riesce a salvarla: è troppo tardi per celare ancora la verità, perché Tessa ha già scoperto di avere il potere di trasformarsi in altre persone, come le donne che l’hanno rapita. Essendo una Nascosta (un essere soprannaturale come stregoni, vampiri o licantropi) ben presto dovrà unirsi nella lotta tra il Bene e Il Male, affrontare i pericoli e le vicende misteriose che si susseguiranno. Ora che ha scoperto in che modo gli Shadowhunters hanno fatto di lei un mostro, Tessa non ha più scelta: deve decidere da che parte stare. Ma è dilaniata fra i sentimenti che prova per Will e Jem e il legame di sangue verso suo fratello Nate, schierato contro di loro. La salvezza o la distruzione degli Shadowhunters di Londra sono nelle sue mani… e nel profondo del suo cuore.




The Mortal Instruments Series/Shadowhunters
1. City of Bones, 2007 (Shadowhunters. Città di Ossa, 2007)
2. City of Ashes, 2008 (Shadowhunters. Città di Cenere, 2008)
3. City of Glass, 2009 (Shadowhunters. Città di Vetro, 2009)
4. City of Fallen Angels, 2011 (Shadowhunters. Città degli Angeli Caduti, 2011)
5. City of Lost Souls (previsto, in Italia, per il 16 ottobre 2012)
6. City of Heavenly Fire (previsto, in America, per settembre 2013)
The Infernal Devices/Shadowhunters - Le origini
1. The Clockwork Angel, 2010 (Shadowhunters. Le Origini. L’Angelo, 2011)
2. The Clockwork Prince (Shadowhunters. Le Origini. Il Principe, 2012)
3. The Clockwork Princess (previsto, in America, per l’autunno/inverno 2012)



Recensione:

Respiriamo l'umidità di una Londra vittoriana densa di pioggia, nebbia, demoni, oppiomani, misteri e tradimenti. Una Londra magica a noi sconosciuta. E' la sete di vendetta a dirigere la "mano della morte", Mortmain o per gli amici il "Magister", verso la distruzione e il totale annientamento degli Shadowhunters. Per portare a termine il suo progetto, costruisce inquietanti automi e stringe imprevedibili alleanze, manovrando sapientemente tutto e tutti come un abile burattinaio.

Dopo aver perso la sua famiglia ed essere stata tradita dal fratello, il quale si è schierato dalla parte del Magister che ha oscuri piani su di lei, tutto ciò che rimane a Tessa è l'Istituto e chi ne fa parte, perciò va da sé che scelga di usare i suoi incredibili ed inspiegabili poteri per combattere a fianco dei Nephilim, non solo per la propria salvezza, ma anche per la loro. La giovane mutaforma dal passato celato da una fitta nebbia di intrighi e misteri si trova però divisa fra due parabatai, Cacciatori di demoni legati da un giuramento di reciproca fedeltà, "closer than brothers" [Jace, Città di Ossa], rischiando così di disgregare il loro fortissimo legame: 

Non posso dividerli l'uno dall'altro, pensò. Non posso assumermi una simile responsabilità. Non posso dire la verità a nessuno dei due.

Jem è gentile, costante e delicato, come il tocco sul suo violino, come la sua costituzione, costretto ad assumere piccole dosi di droga per rallentare l'inarrestabile processo che lo porterà alla morte.
Will è attraente, sarcastico, lunatico, non permette a nessuno di inoltrarsi nelle profondità della sua anima, di conoscerlo davvero e di amarlo, perché non è soltanto la sua bellezza a poter essere definita maledetta...


Se nessuno ti vuole bene, esisti veramente?


E' il pensiero che tormentava Tessa rapita dalle Sorelle Oscure, è il pensiero che tormenta Will una volta lette di nascosto le sue lettere. E' da cinque anni che il Cacciatore, fuggito di casa e rifugiatosi nell'Istituto, spende tutte le proprie forze per tenere su il muro dietro al quale si è barricato, ma che adesso sta iniziando a cedere. Quanto hanno influito le ombre giunte dal passato e quanto l'arrivo della forte e coraggiosa Tessa? Quanto hanno contribuito i suoi occhi grigio-azzurri e quanto le sue parole?

Io e te siamo uguali. Viviamo e respiriamo parole.

Allo stesso tempo la ragazza rappresenta per Jem l'unica vera gioia, l'unica luce nel tunnel buio che è stata la sua breve vita, e Tessa sente il bisogno di renderlo felice e proteggerlo. Ma ogni volta che incontra i due occhi blu-viola di Will non riesce a soffocare l'emozione, a impedire un tuffo al cuore, perché sa che una parte di questo, irrimediabilmente, gli apparterrà sempre. A questo punto Will sarà capace sottrarla a Jem, il suo "grande peccato", l'unico rapporto sincero che si è permesso dal suo arrivo all'Istituto?

Un po' urban fantasy, un po' steampunk, la giusta dose di romanticismo che non guasta mai, mistero e analisi dell'animo umano sono gli ingredienti principali di Cassandra Clare, a mio parere una delle migliori scrittrici di YA in circolazione. 
Non solo riesce a costruire mondi magici basati sulla conoscenza della Bibbia, delle religioni orientali e della letteratura internazionale, sempre coerenti in tutto e per tutto; immagina complotti e segreti che tengono incollato il lettore fino all'ultima pagina, tiene col fiato sospeso nelle ben costruite scene di azione; rende concrete e vivide le ambientazioni e le immagini, attraverso le abili descrizioni, mai pesanti, basate anche sull'attento studio dei "set"; scandaglia l'animo umano permettendoci di conoscere a fondo i suoi personaggi, mai banali o monodimensionali, e le passioni che li spingono, che siano desiderio di vendetta, di giustizia o di potere, orgoglio, invidia, paura, amicizia, amore. E in tutto questo riesce pure a farci ridere, perché molti dei suoi protagonisti sono sarcastici, ironici, buffi e, volontariamente o meno, divertenti.
Cosa si può volere di più? Secondo me nulla, ecco perché non sento di esagerare nell'assegnarle il voto massimo.

Voto: 10

Vi lascio due booktrailer americani per invogliarvi definitivamente a leggere la Clare, se con la mia recensione non ci fossi riuscita. 


E qui un meraviglioso fan video di cui mi sono innamorata, in cui si legge la lettera che Will scrive a Tessa nella sua copia di "Racconto di due città" [ATTENZIONE SPOILER]:




Fatemi sapere le vostre opinioni!!! 
A presto,

Giav

2 commenti:

  1. Ah, che bella recensione. La vedo esattamente come te. La Clare mi ha stregato e non mi delude mai, anzi, mi fa entrare sempre più profondamente nel suo modo ed ogni volte è sempre meglio, emozionante. *-*

    RispondiElimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)