mercoledì 8 agosto 2012

Recensione e fancast: Maximum Ride. L'esperimento Angel

Titolo: Maximum Ride. L'esprimento Angel.
Titolo originale: Maximum Ride: The Angel Experiment
Autore: James Patterson.
Saga: Maximum Ride #1
Casa Editrice: TEA
Pagine: 406
Prezzo: €8,90
Data di uscita: 2007 (ed. Nord 2005)

Max, Fang, Iggy, Nudge, Gasman e Angel. Sei ragazzi apparentemente normali, ma che in realtà nascondono un segreto: sono al 98 per cento umani e al 2 per cento uccelli. Sono cresciuti in un laboratorio, e hanno vissuto gran parte della loro vita come topi in gabbia, ma adesso sono liberi. Con l'aiuto di Jeb, un adulto dal passato misterioso, si sono nascosti in una casa-rifugio, dove hanno istituito una comunità della quale il capo è Max, una sedicenne coraggiosa e matura. Dal giorno della loro fuga, però, gli Eliminatori, perfidi mutanti simili a lupi mannari, danno loro la caccia, e ora hanno catturato la più piccola del gruppo, Angel...

RECENSIONE.
Primo libro di una saga scritto dal famosissimo James Patterson, famoso per la saga thriller di "Alex Cross" e quella gialla de "Le donne del club omicidi". Edito da Nord nel 2005 e ristampato da TEA due anni dopo, questo libro mi ha colpito subito, non appena ne ho letto la trama. E' una storia per ragazzi, ma nonostante questo non mi sono sentita stupida o ridicola nel leggerla, tutt'altro.
Il libro è una sorta di diario scritto da Max, dove questa racconta ogni singolo avvenimento che capita a lei e alla sua famiglia. Un diario un po' noioso, si potrebbe pensare contando che lei è solo una quattordicenne, ma così non è. Max è il capofamiglia (se così vogliamo dire) di una famiglia composta da lei e altri cinque ragazzi. Abbiamo Fang, quattordicenne dall'anima dark, sempre taciturno, ma che quando è il momento di fare non si tira mai indietro; Iggy, anche lui quattordicenne, che però è rimasto cieco dopo un'operazione non riuscita; Nudge, undicenne dalla parlantina facile e interminabile; Gasman, bambino di otto anni con seri problemi intestinali (Gas-man) e la sua sorellina di sei anni Angel, dal viso d'angelo. Questi sei ragazzi hanno una particolarità, sono un esperimento scientifico dei Camici Bianchi, che hanno donato loro il 2% di DNA aviario e questa piccola parte di loro gli permette di volare e fare anche altre cose non proprio comuni. I sei ragazzi non hanno vita facile, sono riusciti a fuggire dalla Scuola, l'edificio in cui sono stati tenuti in gabbia fin da sempre grazie ad un Camice Bianco pentito, Jeb. Nella Scuola sono stati trattati come puri e semplici esperimenti, ma nonostante ora siano liberi non possono rilassarsi: la Scuola ha sguinzagliato gli Eliminatori, mezzi umani e mezzi lupi che hanno il compito di trovarli, vivi e/o morti. Nonostante i sei ragazzi siano sempre in allarme cadono in un'imboscata e, durante la lotta, Angel viene portata via dagli Eliminatori. Max non può permetterlo, Angel è la sua piccola, l'ha cresciuta fin da quando era in fasce e quindi non può fare altro che andarla a riprendere, a costo di lasciarci la pelle e anche le ali aggiungerei, ma non può andare sola, perchè sì sa, in una famiglia dove va uno vanno tutti.
Conosco James Patterson da entrambe le saghe letterarie nominate all'inizio della recensione e devo dire che mi piace molto il suo modo di scrivere, di lasciarti con il fiato corto e il cuore che batte a mille; una cosa che certo  si può dire è che sa come si scrive un thriller. La questione ora è se questo è l'unico genere lettarario che dovrebbe scrivere. Patterson in questo libro affronta dei personaggi decisamente più giovani (e di molto anche) rispetto ai suoi soliti e il paranormale ovviamente non è mai stato contemplato nei suoi precedenti lavori; il mistero però contraddistingue ogni suo singolo romanzo, anche questo. Da dire c'è però che i personaggi di questo romanzo sì sono giovani, però hanno un'anima "vecchia" rispetto la loro età. Durante la lettura ci sorgono numerose domande e ad alcune riusciremo ad avere risposta, per altre invece dovremo acquistare il secondo volume della saga (già fatto) e divorarcelo il più velocemente possibile. Come già detto il mistero è il punto forte dell'autore e quindi non si può dire che questo romanzo sia brutto o noioso, affatto. Bisogna dire che Patterson sa sempre quello che fa e pure molto bene, quindi bravo James. E' riuscito ad integrare la sua grande forza (il riuscire a trasmettere attraverso semplici parole l'adrenalina) con qualcosa di nuovo per lui.
Lo stile è scorrevole, semplice e veloce, senza rendersene conto si è già a metà del romanzo, anche perchè i capitoli sono molto brevi e facilitano la lettura, almeno finchè non si arriva al grande errore di traduzione: unghie invece di chiodi. Che inizialmente ti domandi a cosa diavolo servano delle unghie per il piano che stanno escogitando e quando leggi dei danni che provocano non puoi fare a meno di chiederti se delle unghie abbiano realmente il potere di fare ciò che stai leggendo. Ovviamente no, non possono. Nails vale sia per unghie che per chiodi e la traduzione è stata sbagliata, purtroppo.
Voto: 8+
FANCAST.
Ho deciso di dare un volto ai nomi e alle descrizioni presenti nel romanzo. Non starò a spiegare il perchè ho scelto questi attori/modelli, perchè molti di voi non saranno d'accordo con me, visto che credo che ognuno di noi veda diversamente con gli occhi della fantasia.

Maximum "Max" Ride.
Spencer Locke
Fang.
Avan Jogi

Iggy.
Max Thieriot
Gasman.
Luke Benward

Angel.
Taylor Ann Thompson









Nudge (Monique).
Parker Mckenna Posey


Jeb.
Jack Coleman.
Ari.
Thomas Dekker.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)