sabato 19 gennaio 2013

My book boyfriend #4: Joseph Morelli.


Buon sabato a tutti, miei cari!
Oggi, per la quarta puntata, mi dedicherò io alla rubrica e.. ahimè romperò il giro di romanzi distopici che aveva cominciato Effy. Mi dedicherò ad un bel fusto che ho trovato in un libro che ho terminato di leggere qualche giorno fa e di cui presto troverete la recensione.
Sappiate che il volto è quello dell'attore utilizzato nel film "One for the Money", e personalmente non me la sono sentita di cambiarlo, credo gli si addica molto.
Sono entusiasta di introdurvi:
Joseph "Joe" Morelli di Bastardo numero uno.
Morelli potete trovarlo in tutta la serie di Janet Evanovich che ha come protagonista la frizzante Stephanie Plum.
Vi ricordo che la rubrica è l'opera della geniale mente di Missie del blog The Unread Reader e consiste nell'associare il personaggio maschile di un libro a un volto noto.

Nome Completo: Joseph Morelli
Età: verso i 40
Occupazione: Agente della polizia di Trenton.
Caratteristiche fisiche: "Era diventato grosso e cattivo, con occhi come fuoco nero che sapevano trasformarsi nel giro di un secondo in dolce cioccolato che ti si scioglie in bocca. Aveva un'aquila tatuata sul petto, un didietro tonico e stretto e la reputazione di essere svelto di mano e abile di dita.!

"Joseph Morelli" dissi "Ma che sorpresa."
La sua espressione si fece attenta. "Già. Quasi come quando mi hai investito con la macchina di tuo padre."Allo scopo di evitare uno scontro, mi sentii obbligata a spiegare. Non mi sentii però obbligata a farlo in modo convincente. "E' stato un incidente. Mi è scivolato il piede."
"Incidente un cazzo. Mi sei salita sul marciapiede e mi hai inseguito. Avresti potuto uccidermi." Si sporse oltre l'uscio e guardò nel corridoio. "Quindi cosa ci fai veramente qui? Hai letto di me sul giornale e hai deciso che la mia vita non era abbastanza incasinata?"

Mi feci scrocchiare mentalmente le nocche. "E ora immagino che ci resti una sola cosa da fare."
"Non vedo l'ora di sentirla."
Infilai la mano nella borsa, tirai fuori il revolver e lo ficcai nel torace di Morelli. "Sei in arresto."
Lui spalancò gli occhi, sbalordito. "Hai una pistola! Perchè non l'hai usata contro Ramirez? Gesù, l'hai colpito con la borsetta come una pensionata. Perchè non hai usato la tua pistola del cazzo?"

"Se ti faccio una domanda seria" mi sussurrò all'orecchio, "mi darai una risposta sincera?"
"Forse."
"Ti ricordi quella volta nel garage di mio padre?"
"Me la ricordo benissimo."
"E quando l'abbiamo fatto nella pasticceria..."
"Uh-uh"
"Perchè l'hai fatto? La mia forza di persuasione è davvero così potente?"
Sollevai la testa per guardarlo negli occhi: "Credo fosse più una questione di curiosità e ribellione da parte mia." Per non parlare degli ormoni in tempesta.
"Quindi sei disposta ad assumerti una parte di responsabilità?"
"Certo."
Gli era tornato il sorriso. "E se io facessi l'amore con te qui in cucina... quanta colpa saresti disposta ad assumerti?"
"Cristo, Morelli, ho diciassette punti sul culo!"
Lui sospirò. "Credi che potremmo essere amici, dopo tutti questi anni?" 

 
Bastardo numero uno è da leggere e scoprirete il perchè presto, in una mia recensione..
So che Morelli dovrebbe avere gli occhi scuri, ma non esiste altro uomo che possa considerare come Morelli se non:

Jason O'Mara



Charlie.

3 commenti:

  1. Ho letto di recente i primi due libri della serie e Morelli è assolutamente fantastico insieme a nonna Mazur! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nonna è una cosa meravigliosa! Mi sa che in futuro potremmo avere una puntata anche con Ranger.

      Elimina
  2. Io adoro la serie di Stephanie Plum e il film,anche se non è all'altezza dei libri, è divertente e ben fatto!

    RispondiElimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)