domenica 24 febbraio 2013

Anteprima: La preda.

Graham Hurley
La preda 

Traduzione di Valentina Pezzoni
Pagine 400 – 12,90
in libreria dal 21 febbraio

L’assistente dell’ispettore Joe Faraday, Vanessa Parry, è morta in un incidente d’auto. Il suo funerale è l’amaro epilogo di un’altra settimana trascorsa in prima linea a combattere contro l’ondata di criminalità che sta travolgendo Portsmouth, nel Regno Unito. Anche l’ambiguo e apparentemente intoccabile detective Paul Winter deve fare i conti con un destino infausto: sua moglie è malata di cancro e le rimangono pochi mesi di vita. Ma in una città in cui l’unico linguaggio è quello della violenza e della corruzione non c’è tempo per il dolore. La polizia deve mettersi subito sulle tracce di uno stupratore seriale che aggredisce le proprie vittime mascherato da Paperino e indagare sulla scomparsa di un ginecologo che sembra essere stato inghiottito nel nulla, ma che ha lasciato dietro di sé un raccapricciante numero di donne orrendamente mutilate che adesso chiedono giustizia. 

“Graham Hurley è un vero maestro. Dà una qualità quasi cinematografica alla narrazione,
come se si osservasse un vero e proprio team di investigatori al lavoro.” Daily Telegraph
Secondo capitolo della serie che vede protagonista l’ispettore Joe Faraday, La preda conferma il talento narrativo di Graham Hurley e la sua capacità di rappresentare la realtà delle indagini criminologiche, al punto che i suoi libri possono vantare tra i numerosi lettori ed estimatori i più alti gradi della polizia e dell’investigazione del Regno Unito.

Graham Hurley è nato nel 1946 a Clactonon - Sea, Essex. Dopo una fortunata carriera come documentarista, ha deciso di dedicarsi interamente alla scrittura. La serie che ha per protagonista Joe Faraday, di cui La preda è il secondo episodio, dopo Il caso Maloney, consta al momento di dodici volumi e ha conosciuto un ampio consenso di critica e pubblico; France 2 ha prodotto una fortunata trasposizione televisiva di quattro romanzi della serie. Hurley vive e lavora a Exmouth, nel Devon, con la moglie Lin, i tre figli e un gatto. 

«Se siete convinti, come lo sono io, che alcuni settori della nostra società siano al collasso, tenete presente che la prima testimone del degrado al quale si è giunti è la polizia. Perché è la polizia la prima ad avere a che fare con la rottura dei vincoli familiari, con gli orrori di un’educazione sbagliata, con la povertà e le ingiustizie che questa implica. Quello di cui sono testimoni oggi gli agenti di polizia è spesso lo specchio di quello che domani ci riguarderà tutti.» Graham Hurley 


Giav

1 commento:

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)