giovedì 25 luglio 2013

Recensione: Green.

Titolo: Green
Titolo originale: Smaragdgrün
Saga: saga delle gemme #3
Autrice: Kerstin Gier
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 428
Prezzo: €16.60

«Sono davvero contento di aver chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?» Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell’infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell’umanità intera.
Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l’essere sballottata da un secolo all’altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall’implacabile setta dei Guardiani? D’altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino. E poi, finché è sostenuta da amiche come Leslie e da piccoli gargoyle impiccioni e simpatici come Xemerius, la sua vita, oltre a essere piena di pericoli, può essere anche molto eccitante...


RECENSIONE (SPOILER - NON LEGGERE SE NON SI VOGLIONO SORPRESE).
Blue è terminato con il suono del cuore spezzato di Gwendolyn. Lei si era innamorata di Gideon e lui stesso ha ammesso che il suo piano era quello di farla innamorare per riuscire a manipolarla meglio. Se la vita di Gwendolyn già prima non era facile, dopo quel momento di certo la situazione non migliora; la sua esistenza non era mai stata perfetta, eppure se avesse potuto Gwen sarebbe tornata indietro di due settimane, così da non scoprire mai il suo dono di viaggiatrice del tempo e così non avrebbe mai conosciuto Gideon de Villiers, quell'arrogante e affascinante ragazzo. Che senso ha continuare a cercare risposte e ad essere sballottati in qua e in là nel tempo per raccogliere il sangue di persone ormai morte da secoli? Nessun senso, eppure Gwen non rinuncia perchè l'unica cosa che vuole, visto che sembra che non potrà avere Gideon, è scoprire la verità. Una verità che però è nascosta da secoli e secoli di menzogne. Gwendolyn ha perso il suo compagno di viaggio, eppure non è da sola: a sostenerla c'è la sua migliore amica Leslie, il divertente fantasma del demone doccione Xemerius e il giovane nonno Lucas, che però si trova nel passato. Sarà proprio un (relativamente) giovane Lucas Montrose ad aiutare più di tutti Gwen, dandogli più indizi possibili, ma soprattutto facendo sì che trovasse lo strumento che l'avrebbe condotta alle risposte: il cronografo. 
Riuscirà Gwen in quest'ultimo libro a far mettere la testa a posto a Gideon e a fargli capire che è lei l'amore della sua vita? Troverà ciò che cerca? Soprattutto, riuscirà a sopravvivere a ciò che il destino ha in serbo per lei?

Giav in una recensione passata di Red e in ogni nostra conversazione relativa a questa saga ha ripetuto fino allo svenimento che questa trilogia genera dipendenza e, se devo essere sincera, non l'avevo presa in parola. Dopo aver impiegato due giorni a leggere questa saga e a passare la notte in bianco per riuscire a finire l'ultimo romanzo in ricerca di risposte, posso affermare con assoluta sincerità che lei aveva ragione. Quindi voglio darvi un consiglio: se decidete di leggere la saga partite con Red e se vi innamorerete della storia e dei personaggi comprate in blocco i due libri successivi, non aspettate aver letto Blue per acquistare Green, perchè nell'attesa vi mangerete le mani dalla curiosità. Io, grazie al cielo, avevo la saga completa in e-book e dire che l'ho divorata è un eufemismo. 
Nei due libri precedenti l'autrice ha fatto sì che nella nostra testa si creassero domande su domande e, se per caso ci dava la risposta ad una di queste poi faceva nascere in noi altri quesiti. Sembrava un circolo vizioso dove non si riesce mai ad arrivare alla fine e, più di una volta, mi sono domandata: saprà l'autrice rispondere a tutti i dubbi che ha fatto nascere nel lettore, ma soprattutto, sarà in grado di riuscire a terminare la saga senza rovinare tutto ciò che aveva creato prima? Accade spesso che un romanzo sia semplicemente meraviglioso fin dalla prima pagina, ma che poi, proprio sul finale, rovina tutto ed è un vero peccato. La Gier però, se è possibile, ha migliorato la saga con il finale. L'epilogo poi è qualcosa di sensazionale, nonostante siano pochissime pagine.
La Gier ha creato una storia originale e piena di colpi di scena, utilizzando uno stile fluido, divertente e indimenticabile. Come dicevo prima ho divorato questa saga e, nonostante rientri nella lista delle mie saghe preferite, sono dispiaciuta. Dispiaciuta perchè è terminata. Avrei voluto leggere ancora di Gwen, Gideon, Xemerius, Leslie, Raphael e del resto dei personaggi; sì, anche di quelle due befane di Glenda e Charlotte. Mi mancheranno tutti, davvero.
Non voglio dire altro perchè rovinerei la vostra lettura, ma una cosa ve la dico: leggete questa trilogia.
Voto: 5 stelline. E se avessi potuto gli avrei dato anche di più.

Charlie.

4 commenti:

  1. Ahhhhh. Lo sapevo che ti sarebbe piaciuta! La Gier è fenomenale e quando dici che la saga crea dipendenza, hai proprio ragione! Dunque aspetto recensioni su altri libri. Aloha. :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trilogia sensazionale, come ho già detto. Fantastica.
      Per altre recensioni resta sintonizzata! Sono pronte delle recensioni di libri meravigliosi..

      Elimina
  2. Ahah donna di malafede! Finalmente hai avuto le prove e non puoi negarlo che questa saga genera davvero dipendenza U.U un giorno o l'altro la rileggo u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, come ho già detto non snobberò più un tuo consiglio nè quelli di Effy.

      Elimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)