sabato 27 luglio 2013

Recensione: Obsidian.

Titolo: Obsidian.
Titolo originale: Obsidian
Autrice: Jennifer L. Armentrout
Saga: Lux #1
Casa editrice: Giunti Y
Pagine: 336
Prezzo: €12.00
Data di uscita: 26 giugno 2013


Katy, una book blogger diciassettenne, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa: Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell’incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con... un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima... 
Sexy, appassionante e irrinunciabile, Obsidian è il primo capitolo dell’attesissima serie “Lux”.



Loro non sono come noi.

RECENSIONE.
Fissavo gli scatoloni impilati nella mia nuova stanza e desideravo tanto avere già il collegamento a internet. Da quando ci eravamo trasferite, non ero più riuscita a scrivere niente sul mio blog e mi sentivo come se mi avessero tagliato un braccio o una gamba. Mia mamma sosteneva che "Katy e i suoi libri" fosse tutta la mia vita. Non era proprio così, ma aveva comunque la sua importanza. Cosa poteva saperne lei, del resto? Non amava leggere quanto me.

Queste sono le prime righe del primo capitolo. Katy è appena arrivata a Ketterman, una città che nemmeno può definirsi tale, diciamo pure che la città vera e propria più vicina è Petersburg, che è composta da un paio di incroci e basta. Il West Virginia non è fatto per una ragazza della Florida. Katy ha dovuto lasciare gli amici e la scuola per trasferirsi in quel buco di paese dove non conosce assolutamente nessuno. come se non bastasse sua madre le impone di fare amicizia con i figli dei vicini, due ragazzi che hanno la sua età. Katy non ne ha alcuna intenzione, ma alla fine cede e si ritrova sulla porta di casa Black con una mano che bussa alla porta. E' così che conosce Daemon, il ragazzo più insopportabile, maleducato e complicato che esista sulla faccia della Terra e oltre. 


"Grazie" mormorai e sottovoce aggiunsi "coglione".
Lui scoppiò a ridere di gusto. "Questa non me l'aspettavo da una signorina come te, Kittycat."

Nonostante Katy si riprometta di non rivolgere mai più la parola a quel ragazzo maleducato, non può farne a meno visto che la gemella di Daemon, Dee, le sta attaccata come se non avesse mai conosciuto un'altra ragazza in vita sua. E presto Dee e Katy diventano migliore amiche e questo non aiuta Katy nel suo obiettivo di evitare Daemon, anzi, questa amicizia fa sì che il ragazzo la minacci. Eppure nonostante le parole forti da parte di Daemon, Katy non riesce a pensare lucidamente, saranno quegli occhi di un verde magnetico o il fatto che Daemon sembra non possieda magliette.
Strani uomini vestiti di nero che la osservano, Dee e Daemon che sembrano riuscire a fare cose che nessun'altro è in grado di fare e un uomo che tenta di ucciderla e che le chiede di dirle Loro dove sono. Katy non ha idea di cosa lui stia parlando e solo l'intervento di Daemon riesce a salvarle la vita. Solo che quell'aiuto porta conseguenze con te, infatti Katy, agli occhi di Daemon e di Dee sembra brillare come un albero di Natale. I gemelli infatti sono due alieni con poteri straordinari e quando questi vengono usati sugli esseri umani lasciano una specie di traccia, una traccia che è perfetta per i loro nemici. Katy, quindi, è in pericolo e le opzioni sono due: morire o stare appiccicata a Daemon e sceglie quest'ultima, anche se ogni singolo istante di "convivenza forzata" fra i due sembra far rimpiangere a Katy la scelta fatta. La vicinanza fra loro infatti fa scatenare in Katy due sensazioni contrastanti: la voglia di uccidere Daemon ogni volta che apre bocca e quella di baciarlo quando riesce a stare in silenzio. Riusciranno i due a trovare un modo per riuscire a convivere senza che nessuno dei due uccida l'altro?


Senza dubbio questo è una trama originale, non mi era ancora capitato di leggere un libro che trattasse il tema degli alieni e devo dire che mi piace molto, forse perchè sono così vecchia da riuscire a ricordare il telefilm Roswell, che ho amato. E, in tutta sincerità un po' questo romanzo mi ricorda Roswell, non intendo dire che sia la copia del telefilm, ma in alcuni punti mi è sembrato di avere una specie di deja-vù. L'alieno che salva la ragazza, ce l'abbiamo. Un gruppo di alieni che viene mandato sulla Terra per la loro salvezza, ce l'abbiamo. La ragazza che non appena viene a conoscenza del segreto farebbe di tutto per proteggere lui e tutti gli altri, checked. Oltre a questo, però, ci sono molti punti diversi, molto diversi. 
Si pensi al solo fatto degli alieni in sè per sè: la Armentrout ha dato loro una composizione fisica totalmente diversa da quella che si può immaginare e devo farle i complimenti, perchè io non ci avrei mai pensato.
Lo stile è fluido e il libro si legge con una rapidità inaudita; tre ore è il tempo che io ho impiegato. E saranno le battutine ironiche di cui è composto il romanzo, ma la lettura non risulta mai noiosa o pesante.

"Non sembri il tipo che fa cose che non vuole."
"Di solito no, infatti." Si spostò dietro l'auto. "Ma mia sorella mi ha preso le chiavi della macchina e, finché non mi comporto bene, non me le ridà. Farne una copia è una gran seccatura."
Cercai di trattenermi ma non riuscii a non scoppiare a ridere. "Ti ha nascosto le chiavi della macchina?"
Lui mi guardò imbronciato e tornò verso di me. "Non è divertente."
"Hai ragione." E continuai a ridere. "E' esilarante."

Come dicevo in un commento non ricordo più a chi, questo romanzo è perfetto per l'estate. Leggero, divertente, fresco e non molto lungo. 
I personaggi sono ben caratterizzati. Katy poi è fantastica, sembra avere sempre la battuta pronta e poi è come me, una book blogger. Una cosa che però mi ha lasciato un po' dubbiosa è che lei si definisce una ragazza introversa, invece non appena incontra Daemon e Dee decide di cambiare e diventare più estroversa. Tipico, voglio dire, perchè le protagoniste non possono essere come sono, ma devono per forza essere diverse? Se vuoi una protagonista estroversa, fai sì che lo fosse anche prima. Probabilmente questo mio discorso non ha senso così come l'ho esposto, vabè.
Dee sembra strana fin da subito. Non appena vede Katy le si attacca come una calamita e, a dirla tutta, sembra una psicopatica, ma poi, andando avanti, si riesce a capire del perchè del suo comportamento. 
Daemon. Di lui dico solo che sono convinta che soffra di disturbo bipolare, non ho dubbi. Nessuno, essere umano o alieno, può subire cambiamenti d'umore così repentini. Un secondo prima ti dice che sei bellissima e quello dopo ti dice che sei un peso morto e che preferirebbe non averti mai conosciuta. La domanda sorge spontanea: che problemi hai?
Ci sono altri personaggi nel libro, che però non sono stati caratterizzati abbastanza, sono stati giusto citati e gli si è fatto fare qualcosa, ma niente che ci permettesse di conoscerli a fondo, quindi spero proprio che l'autrice nel prossimo romanzo ce li faccia conoscere approfonditamente.
Il finale, beh, ho odiato l'autrice per il finale eppure sono molto fiera di lei perchè ha scelto la strada più difficile. Se avesse scelto un altro tipo di finale ci saremmo tutti lamentati perchè sarebbe stato troppo scontato e, con quello che ha scelto, invece, ci lamentiamo perchè speravamo in qualcosa di diverso. Ebbene sì, siamo incontentabili.
Ora, io devo fare un appello alla Giunti Y: pubblicate il seguito il prima possibile o ci sarà una schiera di lettrici arrabbiate e con il batticuore in giro per le strade.
Voto: 4-/5.

Ragazzi, la Giunti Y ci ha comunicato sul suo sito internet che "Shadows", l'antefatto di "Obsidian", che fa sempre parte della Lux series. Mentre "Onyx", il secondo volume della serie, sarà in libreria per fine gennaio 2014. La copertina di "Shadows" è quasi definitiva, volete vederla? Tadà! Cosa ne pensate?

Charlie.

4 commenti:

  1. Ho iniziato proprio oggi a leggerlo! Seguo molto le recensioni del blog, soprattutto per farmi un'idea del libro che ho tra le mani. Sono contenta, almeno spero, di non aver fatto un buco nell'acqua e aver preso un libro che pare davvero interessante. Detto questo, torno alla lettura. :) Continuate così. *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi leggi poi fammi sapere cosa ne hai pensato!

      Elimina
  2. Io già letto, però non mi ha entusiasmato più di tanto!! mi aspettavo un pò più di azione!! staremo a vedere nei prossimi libri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi aspettavo molta azione, e credo che come primo libro non sia stato poi così male. In ogni caso si può sempre migliorare.

      Elimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)