giovedì 22 agosto 2013

Recensione: Crimini in prima serata.

Titolo: Crimini in prima serata
Titolo originale: Popped
Autrice: Carol Higgins Clark
Saga: Regan Reilly Mystery #8
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Pagine: 334
Prezzo: 9.90€
Data di pubblicazione: 2008

"Portami più in alto" è una sitcom di successo prodotta dall'ambiziosa Bubbles Ferndale, che si contende aspramente il posto in prima serata su Balloon Channel con il reality "Amore sopra il livello del mare", ideato da Danny Madley. Quest'ultimo premierà con un milione di dollari e un volo romantico in mongolfiera le coppie in crisi da settimo anno che avranno saputo riaccendere la passione. Ma durante le riprese della puntata pilota il crollo di una parte del set mette in serio pericolo l'incolumità dei presenti; e quando Danny scopre che si è trattato di un sabotaggio in piena regola non gli resta che chiedere aiuto a Regan Reilly...

RECENSIONE.
Sono un caso disperato. Sono in vacanza dall'inizio del mese e avevo organizzato le letture da fare qui al mare, portandomi dietro ben 11 libri. Undici, per diavolo. E invece cosa ho fatto? Ne ho comprati altri, fra cui questo qui. Il Dio dei libri mi punirà perchè ho snobbato alcuni di quelli che avevo portato con me per comprarne altri. Il mio portafoglio già piange. 
Ora veniamo alle cose importanti, cioè la recensione. 
Avevo letto altri libri di Mary Higgins Clark, ma voi mi farete notare che questo libro non l'ha scritto la bravissima Mary, bensì sua figlia. Ho alcuni romanzi a casa scritti da entrambe, ma non mi è ancora capitata l'occasione di leggerli. 
In ogni caso la trama mi ha colpito e non so per quale assurdo motivo io adoro i misteri, i thriller e i gialli sotto l'ombrellone. Non chiedete perchè, avrei bisogno di uno strizzacervelli, è sicuro.
In ogni caso veniamo alla trama. Roscoe Parker è il proprietario di un nuovo canale televisivo e vuole un programma bomba per la prima serata, così dà il via ad una sfida fra due programmi diversi e, il migliore a suo parere, si guadagnerà la prima serata. I due programmi non potrebbero essere più diversi: Portami più in alto, sitcom di Bubbles Ferndale e Amore sopra il livello del mare, un reality show ideato da Danny Madley. Unica cosa in comune: le mongolfiere, già, perchè questo è quello che Roscoe vuole.
Durante le riprese del reality show però tutto sembra andare male, così Danny decide di chiamare la sua vecchia amica delle elementari Regan Reilly, che è una famosa detective privata. Così Regan sale sul primo aereo per Las Vegas e decide di risolvere il caso e aiutare il suo amico.

Recensire questo libro è strano. Un po' perchè non so cosa dire, un po' perchè prima di questo romanzo ho letto una trilogia thriller su cui ho lasciato il cuore e quindi tutto dopo quella saga mi sarebbe sembrato ridicolo.
Non che questo libro sia ridicolo, ma da un lato è quasi infantile. E' scritto con uno stile che potrebbe essere descritto come elementare e tutto ciò che accade ha dell'inusuale. I personaggi sono così assurdi che solo in un libro possono esistere e anche lì hanno dell'incredibile. Ex-fidanzate che ricattano la madre del loro ex per ottenere un lavoro per potersi riavvicinare a lui e ovviamente (lo scrivo in tono ironico) tutto va a buon fine. Più che un giallo sembra un fantasy, davvero. 
La protagonista ha trentuno anni ed è una dei detective privati più famosi. E, cosa fondamentale per poter capire che questo libro ha dell'incredibile, è che sua madre è una famosissima scrittrice di gialli e il padre è il proprietario di tre agenzie di pompe funebri. Cioè, davvero? Oltretutto la ragazza, Regan Reilly, è fidanzata con un agente di polizia che abita dall'altra parte degli Stati Uniti, si chiama John Reilly (non sono parenti, eh no) e stanno insieme da dieci anni, da quando insieme hanno ritrovato il padre di lei, che era stato rapito. Sembra una favola della Disney, no?
Si salva qualcosa? Lo so che ve lo state domandando. Vi dirò, sì. Fin da metà libro (forse anche prima) si capiva come sarebbe andata a finire, come il caso si sarebbe risolto (magari non proprio fin nei dettagli, ma si capiva). Nonostante questi ventimila difetti (e aggiungo anche che questo libro fa parte di una saga di cui Regan è la protagonista e credo che non tutti siano stati pubblicati, ad esempio i primi credo non lo siano stati), è un libro leggero e fresco. Se volete leggere qualcosa per distrarvi o che non sia pesante, qualcosa per rilassarsi insomma, questo è il caso vostro. Se avete letto un libro bellissimo e come me sapete che qualsiasi cosa leggerete dopo vi farà orrore, leggete questo libro, che in ogni caso non vi piacerà più di tanto. 
Voto: due stelline e un po'.

Charlie.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)