venerdì 15 novembre 2013

Anteprima: Requiem.

Requiem
Lauren Oliver

Prezzo: 17,00 euro
Pagine: 324
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 28 Gennaio 2014

Lena è ormai parte integrante della resistenza contro chi vuol eliminare l’amore dalla faccia della terra, ma non è più la stessa ragazza di un tempo. Dopo aver salvato Julian dalla morte, Lena ha trovato rifugio nelle Terre Selvagge, dove ha anche reincontrato Alex, il primo amore che pensava morto… Ormai, però, nemmeno le Terre Selvagge sono un luogo sicuro: il governo non può più negare l’esistenza degli Invalidi e i Regolatori sono in viaggio per abbattere i ribelli. È scoppiata una vera e propria rivoluzione. Nel frattempo, Hana vive una vita tranquilla e senza amore a Portland, fidanzata al sindaco della città. Inaspettatamente le strade delle due amiche si incroceranno ancora una volta, prima che la lotta abbia fine.

«Alex.» Lui serra i pugni. «Smettila di pronunciare il mio nome. Tu non mi conosci più.» «Invece ti conosco.» Sto ancora piangendo, mi sforzo di respirare. Questo è soltanto un incubo e mi sveglierò. Lui è tornato da me, una creatura del terrore, fatta di pezzi messi insieme alla rinfusa, spezzato e pieno d’odio, e io mi sveglierò e lui sarà qui, integro, e di nuovo mio. Trovo le sue mani, intreccio le dita con le sue, anche se lui cerca di ritrarsi. «Sono io, Alex. Lena. La tua Lena. Ti ricordi? Ti ricordi il 37 di Brooks Street e la coperta che tenevamo in giardino…» «Basta.» Mi afferra per le spalle. Ha la faccia a un centimetro dalla mia, irriconoscibile: una maschera orribile, contorta. «Adesso basta. Piantala. È finita, d’accordo? È tutto finito, ormai.» «Alex, per favore…» «Basta!» La sua voce risuona, tagliente, dura come uno schiaffo. Mi lascia andare e io inciampo all’indietro. «Alex è morto, mi hai sentito? Tutta quella roba… quello che sentivamo, quello che significava… è finita ormai, capito? Sepolta. Spazzata via.» «Alex!» Aveva cominciato a voltarmi le spalle; adesso si gira di scatto. La luna lo illumina di un bianco marmoreo e furioso, un’immagine fotografica, bi-dimensionale, bloccata dal flash. «Non ti amo, Lena. Mi hai sentito? Non ti ho mai amato.»
Lauren Oliver, laureata in letteratura americana, è un’acclamata autrice che in America ha raggiunto i vertici delle classifiche. Ha lavorato per diversi anni come editor di libri young-adult. Adesso insieme alla poetessa Lena Hillyer e ad altre collaboratrici ha fondato la società che progetta e sviluppa libri per ragazzi The Paper Lantern Lit. Dopo il successo del suo primo romanzo Before I fall (pubblicato in Italia da Piemme Freeway con il titolo E finalmente ti dirò addio) ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Abita a Brooklyn e ama leggere, cucinare, comprare scarpe col tacco e ballare fino a tardi. Per Piemme ha già pubblicato nella collana Freeway oltre a E Finalmente ti dirò addio e Delirium e Chaos e per Il Battello a Vapore Il viaggio di Lili&Po. È molto attiva in rete sul suo sito www.laurenoliverbooks.com e dialoga con i lettori sul suo blog: http://lauren-oliver.tumblr.com/ coinvolgendoli in gare di scrittura e confrontandosi costantemente con loro in fase di stesura e lavorazione delle sue storie.

6 commenti:

  1. Il primo l'ho letto e mi ha lasciata piuttosto incerta... Mi è piaciuto ma non mi è venuto il desiderio di leggere immediatamente il seguito come di solito mi succede con le serie! Ora non so :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il secondo è sicuramente molto più avvincente del primo! La trama è scissa tra un "Prima" e un "adesso" e segue il percorso di crescita di Lena. Direi che ha un sapore più crudo. Se le tue incertezze erano circoscritte all'ambito romantico allora puoi tentare (:
      Anche se, personalmente, il primo mi è piaciuto nettamente più del secondo. Da un lato mi trovo incerta come te riguardo quest'ultimo romanzo, ma credo completerò la saga e darò un giudizio complessivo alla fine. Può sempre sorprendere.

      Elimina
  2. Io sto cercando ancora il coraggio di leggere il secondo libro, sono ancora in stato post-traumatico dal primo e direi di averlo letto almeno un anno e mezzo fa se non di più. Sono messa bene insomma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco! Ho passato anche io quel momento, ma considerata la prossima uscita di quest'ultimo tanto vale che il secondo lo leggi : D sono curiosa di sapere cosa ne pensi.

      Elimina
  3. Devo leggere prima il secondo, ma ho un po' paura l'autrice è sadica!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si riconferma sadica anche nel secondo, purtroppo v.v

      Elimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)