venerdì 29 novembre 2013

Recensione: Shadows.

Titolo: Shadows.
Autrice: Jennifer L. Armentrout
Saga: Lux #0.5
Casa Editrice: Giunti Y
Pagine: 176
Prezzo: €12.00
Data di uscita: 6 novembre 2013

L’ultima cosa che Dawson Black si sarebbe aspettato era Bethany Williams. Come forma di vita aliena sulla Terra, Dawson e il suo gemello Daemon trovano che le ragazze umane siano... un passatempo divertente. Ma innamorarsi di una di loro sarebbe folle. Pericoloso. Allettante. Irrinunciabile. Bethany viene dal Nevada, e l’ultima cosa che cerca nel West Virginia è l’amore. Ma ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Dawson si scatena un’attrazione innegabile. E anche se i ragazzi sono una complicazione di cui farebbe volentieri a meno, non riesce davvero a stare lontana da lui. Attratta. Desiderata. Amata. Dawson però nasconde un segreto inconfessabile che non solo può cambiare l’esistenza di Bethany, ma anche mettere in pericolo la sua vita. Si può rischiare tutto per una ragazza umana? Si può sfidare un destino inesorabile come l’amore? Nel suo stile brillante e coinvolgente, Jennifer L. Armentrout ha voluto regalare questo romantico prequel di Obsidian ai numerosissimi fan della serie “Lux”. Una splendida storia d’amore che vi farà divertire e versare qualche lacrima.


RECENSIONE.
Shadows è il prequel di Obsidian (recensione qui), primo libro della saga Lux. Se in Obsidian abbiamo letto dell'inizio della storia fra Daemon e Katy (una storia complicata e che probabilmente definire storia è eufemismo), in Shadows conosciamo Dawson, il fratello gemello di Daemon e, per quanto nell'aspetto siano uguali, caratterialmente sono come il giorno e la notte. Se Daemon non ha rispetto per niente e nessuno (se non per i suoi fratelli), Dawson tratta tutti con il rispetto che meritano; se Daemon non sa cosa sia la pazienza, Dawson ne ha abbastanza per entrambi, ma quando anche lui perde le staffe.. lì si vede che i due sono effettivamente gemelli.
Dawson è uno dei ragazzi più belli della scuola ed è un alieno. Sa che prima o poi dovrà abbandonare la città per stare con una come lui, con una Lux; ma fino a quel momento non vuole pensare all'impegnarsi. Finchè nella sua classe non fa irruzione Bethany Williams. Bethany è nuova in città e Dawson non riesce a staccarle gli occhi di dosso. E sembra che per lei sia lo stesso. 
Dawson sa che non dovrebbe avvicinarsi troppo agli umani e non ha mai disobbedito, ma ora non può più sottostare alle regole perchè Bethany è diversa. Tutti sembrano essere contro di loro: Daemon e gli altri gemelli, in più ci si mettono anche i loro nemici naturali. 

Sono disorientata. Obsidian, nonostante a molti non sia piaciuto, mi è sembrato un buon inizio per la saga Lux della Armentrout. Ero in attesa sia di Shadows che di Onyx (il seguito di Obsidian) e quindi quando il prequel è uscito ero in ansia. E poi l'ho letto e... non riesco a capire. Cosa ti è capitato Jen? Il suo stile è calato di vari punti, sembra anzi che sia stato scritto da un'altra persona. A parte lo sfondo comune con Obsidian relativamente ad alieni, guerre interplanetarie e amori mezzosangue (chiamiamoli così), Shadows non ha niente in comune con il primo volume della serie. 
Se in Obsidian conosciamo Daemon, qui abbiamo il piacere di conoscere Dawson, il gemello buono, anche se io più che così lo chiamerei il gemello scemo. Vede Bethany per cinque e dico cinque secondi e si innamora, non capisce più niente, gli va in tilt il cervello e non solo quello. Dawson capisce di essersi innamorato praticamente sul momento e decide che avrebbe fatto di tutto per stare con lei, nonostante tutte le regole possibili glielo vietassero e, nonostante questo, commette l'errore più stupido e assurdo che un essere umano (anzi un alieno) potesse fare. 
Bethany. A quanto pare i gemelli Black hanno in comune la passione per le ragazze con l'amore per l'arte: se Katy è innamorata dei libri e della letteratura, Bethany vede tutto colorato e per questo non riesce a fare a meno di dipingere ogni cosa che vede. Anche lei, ovviamente, perde la testa per Dawson in un nanosecondo. Okay, dopo ciò, nonostante le raccomandazioni di chiunque (anche se basate su falsità) lei si butta nella storia come un paracadutista si butta dall'aereo, a gambe e braccia aperte. 
Daemon, lui è il personaggio migliore di questo libro, sicuramente. Già ero innamorata di lui in Obsidian, qui ho perso ogni piccola parte di me che mi diceva di smetterla di innamorarmi di personaggi letterari immaginari. Se in Obsidian Daemon è un bastardo, qui, grazie agli occhi di Dawson, riusciamo realmente a vedere com'è il gemello "cattivo": semplicemente fantastico.
La storia d'amore, come si sarà capito da ciò che ho scritto sopra non mi è piaciuta: è talmente surreale da non poter nemmeno passare per una cosa vera. E se in Obsidian l'avventura e l'azione erano alla base del romanzo, qui si fanno giusto un paio di cenni ai malvagi antagonisti dei nostri alieni.
Come scriveva Manzoni: "questa cosa non s'ha da fare". Già Jen, se dovevi scrivere in questo modo questo libro, non dovevi farlo.
Voto:

PS. So che sembra assurda questa cosa, ma quando postai la recensione di Obsidian era appena uscita la copertina di Shadows. E, sembra fatto apposta, oggi io posto la recensione di Shadows e qualche giorno fa la Giunti ha mostrato la copertina di Onyx: qui.
Cosa ne pensate?

Charlie.

2 commenti:

  1. concordo con tutto quello che hai scritto, dall'inizio alla fine!

    RispondiElimina
  2. Tralasciando il fatto che la cover di Onyx italiana sia davvero orribile...
    Vabbè. Mi dispiace che non ti sia piaciuto! Sì, non è un chissà cosa in effetti ma ti consiglio davvero di dargli un'ultima chance perché Onyx è davvero bellissimo e merita di essere letto! *__*

    RispondiElimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)