martedì 3 marzo 2015

Recensione: Il settimo figlio.

Titolo: Il settimo figlio
Autore: Joseph Delaney
Saga: The Wardstone Chronicles #1
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 196
Prezzo: €17.00 (ebook €6.99)
Dove acquistarlo: InMondadori|Amazon
Thomas Ward è il settimo figlio di un settimo figlio, e secondo la leggenda è un portatore di magia. Per questo viene affidato al Mago locale, nel ruolo di apprendista. Il lavoro è duro, il Mago inflessibile e molti aspiranti maghi hanno fallito prima di Thomas. Il ragazzo deve imparare a esorcizzare i fantasmi, affrontare le streghe e fermare i boggart. E quando viene persuaso a liberare Mother Malkin, la strega più pericolosa della Contea, l'orrore si scatena e non si può più fermare.
Quando arrivò il Mago, la luce stava già calando. 
— Siete sicuro che sia un settimo figlio? — 
chiese fissandomi e scuotendo la testa dubbioso. 
Papà assentì. 
— E anche voi eravate un settimo figlio? — 
Papà assentì di nuovo.

AUTORE.
Joseph Delaney vive in un piccolo villaggio del Lancashire, nel nord dell'Inghilterra, dove si dice che un boggart sia sepolto sotto i gradini della chiesa. Le leggende locali e la passione per le opere di Tolkien hanno ispirato la sua fortunatissima saga The Wardstone Chronicles, pubblicata in 24 Paesi e giunta finora a 13 episodi, di cui Il settimo figlio è il primo.



RECENSIONE.
Thomas Ward è diventato grande ormai e non può più stare a casa con la famiglia, deve iniziare a lavorare. Essendo il settimo figlio non può continuare l'attività di famiglia e ormai il padre ha finito i favori per trovare un lavoro agli altri figli. Eppure c'è una via d'uscita: il Mago. Thomas è il settimo figlio di un settimo figlio e questo fa di lui una persona speciale, una di quelle che lo rendono adatto al ruolo di Mago, ma prima deve affrontare l'apprendistato e per questo dovrà affrontare un periodo di prova di un mese, poi il Mago gli dirà se potrà diventare o meno il suo apprendista. 
Thomas non vorrebbe andare con lui, perchè il Mago è una creatura temuta e allo stesso tempo quasi venerata perchè può risolvere problemi che altrimenti non avrebbero una soluzione. 
Fin dal primo istante Tom capisce che non sarà facile riuscire a resistere per il primo mese, ma la madre si era tanto raccomandata di osservare attentamente il Mago e di non farsi sfuggire l'occasione, come se lei sapesse qualcosa che tutti gli altri ignoravano. 
Le difficoltà saranno maggiori di quelle che Thomas immaginava, soprattutto quando una ragazza dalle scarpe a punta lo salva dai bulli...

E' un libro per ragazzi, non c'è dubbio, lo consiglierei a mio cugino che ha 11 anni, ma direi che fino ai 15/16 si può ancora leggere. Non so perchè ma questo romanzo mi fa pensare ai fratelli Grimm, forse l'aura di mistero che circonda la storia o forse l'epoca in cui la storia è ambientata, antica e quasi medioevale.
Le ambientazioni sono ben narrate, anche se ad alcuni eventi avrei dato maggior spazio e alcuni dubbi rimangono insoluti, ma credo che saranno svelati nei capitoli a seguire della saga, anche se ad un certo punto ci sono un paio di parole che sottolineerei come spoiler e quindi fanno capire che alcuni personaggi visti in questo capitolo torneranno nuovamente nonostante avrei preferito la sorpresa nei libri a seguire. 
Il linguaggio è semplice visto che comunque il libro è dedicato ai giovani. 
I momenti di azione sono molto presenti, purtroppo però in alcuni punti ho trovato che fossero un po' troppo velocizzati e tirati via.
I personaggi non sono molti, ma non sono stati abbastanza approfonditi a mio parere, nemmeno quelli principali. 
Inoltre appaiono nel libro molte tipologia di esseri sovrannaturali, alcuni sono ben spiegati, per altri invece è come se l'autore desse per scontato che già si abbiano conoscenze in merito.
Lo consiglierei? Francamente non lo so. Se avete voglia di una lettura fantasy non troppo impegnativa direi di sì, ma non credete che sia un capolavoro letterario. 
Voto: 

Charlie.

10 commenti:

  1. Anch'io gli ho dato 3 stelle: carino, ma niente di che!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Non sai cosa fare e ce l'hai in casa? Leggilo, ma se te lo devo consigliare...

      Elimina
  2. Silvy gli ha dato anche tre stelline, quindi passo :P
    Però sicuramente vedrò il film. Ben Barnes si è fatto proprio al bacio! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben Barnes è l'uomo della mia vita ma ancora non lo sa muahah

      Elimina
  3. Ciao ^^ sono una tua nuova follower, ti ho scoperta grazie alla blogger league, di cui anch'io faccio parte!! Hai un bellissimo blog e ti seguirò con piacere <3
    Temo che questo romanzo non faccia per me, sono molto molto difficile con i fantasy ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico, se i fantasy non sono il tuo genere ma vuoi tentare lo stesso non ti consiglierei di partire da questo..

      Elimina
  4. Peccato, volevo leggere il libro prima di vedere il film... Già i numerosi volumi erano poco invitanti (troppe cose in lista d'attesa, non avrei mai avuto il tempo!), poi dopo varie recensioni poco entusiaste, è deciso. Passo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il film non l'ho visto e quindi non saprei dirti.. però come libro non mi ha sconfinferato

      Elimina
  5. ho trovato questo libro troppo esoso per le mie tasche .. 17 euro per un libro molto piccolo .. mi sembra troppo .. il film mi è piaciuto molto , ma ci sarà un continuo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro costa troppo, se avessi dovuto comprare il cartaceo avrei detto "anche no", ma avendo l'ebook si può fare. Per il continuo non so davvero risponderti

      Elimina

Ciao! Se ti va di lasciare un commento, mi farebbe molto piacere :)